Dieta kg in 7 giorni jazz

Abbondate con la colazione (con fibre e cereali integrali), equilibrate il pranzo e riducete la cena.Per chi non ha tempo e modo di andare in palestra su internet ci sono tanti workout da fare in casa.Questa è la forza di una dieta ragionevole, che anche la fallimentare disciplina di un essere umano standard può permettersi. Basterà prevedere qualche giorno di magra a partire da domani e poi seguire i dettami della dieta mediterranea che, per quanto possa essere guardata con un certo scetticismo da chi vuole perdere i celeberrimi 7 kg in 7 giorni, è certamente quella che, a lungo andare, consentirà di raggiungere il peso forma senza rinunce e senza procurare danni alla salute. Il cronista osserva in religioso silenzio prima di ordinare.Ad ogni pasto principale si prediligano verdura, carne o pesce basta che siano magri e cotti alla griglia o al vapore.Compresi occasionali strappi alle regole, peraltro facilissime da riassumere: poche proteine, pochissimi zuccheri, pesce sì, ma altra carne al minimo, intermittenti astensioni dal cibo. Dopo un’attenta rassegna del menu il direttore del Longevity Institute della University of Southern California delibera: insalata di polpo, una ciotola di songino con mandorle, acqua gasata. Non c’è niente di penitenziale né dentro né fuori dai piatti.Ne trarrete vantaggio immediato sentendosi meno gonfi, meno stanchi e meno appesantiti. Valter Longo, quarantasette anni, un metro e ottantacinque per settantacinque chili, tanti capelli lunghi e non uno bianco, lascia la Nissan elettrica al parcheggiatore e fa strada verso il diciottesimo piano del Penthouse di Santa Monica, la gemella azzimata della fricchettona Venice.Mai derogare alle regole della corretta alimentazione: cinque pasti, tre principali e due spuntini.Se la tisana non è gradita al mattino allora godetevela la sera prima di andare a dormire.Basta scegliere quello che più si avvicina al proprio gusto per dare una svolta al 2016, meno fat e un po' più fit. Quindi si a due, tre giorni di magro subito dopo Capodanno per permettere a fegato e reni di smaltire le tossine accumulate durante gli infiniti pranzi e le lunghissime cene.