Evitare l'artrosi

Nel caso di , il problema è relativo alla riduzione della superficie intestinale di assorbimento; ciò provoca malassorbimento e, conseguentemente, diarrea.Uno dei più utilizzati distingue tale disturbo nel seguente modo: Le diarree ricorrenti sono normalmente causate da allergie, dalla sindrome del colon irritabile, da errori alimentari o da situazioni psicologiche (stress).Questo tipo di diarrea può verificarsi anche in seguito a notevoli resezioni chirurgiche a carico dell’intestino tenue oppure in seguito all’inserimento di by-pass ileali.Le diarree acute infettive possono essere causate da agenti infettivi quali l’, mentre le diarree acute iatrogene sono il risultato di effetti collaterali e indesiderati dovuti a terapie mediche, sono moltissimi farmaci che possono causare questo tipo di diarrea acuta: gli antibatterici, i FANS, i farmaci per l’artrosi, quelli per l’apparato cardiovascolare ecc.Con l’aumento della peristalsi viene a diminuire il tempo a disposizione per il processo digestivo, si ha quindi una riduzione dell’assorbimento e conseguente diarrea.Questo forma è caratterizzata da scariche fecali iperacide e alcalosi metabolica nei bambini.Meccanismi fisiopatologici quando nel lume intestinale viene a verificarsi un eccessivo accumulo di soluti non assorbiti e attivi osmoticamente; ciò porta a un abnorme richiamo di acqua nel lume dell’intestino.

Si deve inoltre rilevare che molto spesso sono quelle gestite (proprio perché ricorrenti) senza l’intervento del medico. Le diarree acute possono durare da poche ore fino a un massimo di trenta giorni e, normalmente, hanno una causa infettiva, tossinfettiva o iatrogena.Sono quelle che riguardano il maggior numero di casi e per questo motivo le trattiamo per prime.I tipici casi di diarrea osmotica sono quelli che si verificano in conseguenza a disturbi quali l’intolleranza al lattosio o altri casi di maldigestione.Dal momento che siamo in presenza di un processo di tipo infiammatorio, le feci, generalmente molto liquide, contengono notevoli quantità di proteine, pus e sangue, tant’è che si può parlare di , ovvero aumento delle contrazioni delle anse intestinali).Questo tipo di diarrea è tipico di patologie quali il morbo celiaco o la sprue tropicale (una malattia caratterizzata da anemia megaloblastica e malassorbimento intestinale).