Perdere 20 kg di massa grassa

In questo articolo ti spiegherò come mai non è possibile perdere 15 kg in un mese senza andare incontro a problemi di salute, anche seri.Per farti un esempio, consideriamo che tale fabbisogno sia di circa 2000 kcal, a media intensità: una cosa insostenibile.Per ovviare a questa mancanza, il nostro corpo va a intaccare le riserve di grasso (non sempre è così semplice, ma darò per scontato che tu conosca i principi del mio incredibile Video Corso Gratuito 🙂 .)Detto questo, per dimagrire di 15 kg dovresti bruciare 135.000 (ti ricordo che sto affrontando l’argomento come se fosse pura “matematica”, in realtà non è proprio così…) in più rispetto al fabbisogno basale.Di certo ti ritroveresti ad affrontare seri problemi di sovrallenamento e disturbi da stress ( per esempio vesciche varie 🙂 .)Come più volte ripetuto nel mio ebook Il Personal Trainer, un dimagrimento sano ed efficace può arrivare, in caso di tenace dedizione, a un massimo di 6 kg al mese (più realisticamente, te ne garantisco 4!Ora, dato che il nostro metabolismo non lavora matematicamente, anche allenandoti per tutte quelle ore, con tutta probabilità scordati di dimagrire 15 kg in un mese.Ti sto per dire una cosa che forse ti stupirà: Perdere peso non è affatto sinonimo di dimagrimento.Addirittura chiedendomi consiglio su sostanze proibite o droghe particolari. Nell'organismo, è possibile distinguere in modo schematico la massa grassa, che corrisponde alle cellule adipose, e la massa magra, che corrisponde ai muscoli.Al contrario, nel paragrafo finale, ti indicherò come dovrai organizzarti per dimagrire nel minor tempo possibile, senza rischi per la salute e in maniera efficace.Per valutare la massa grassa presente nell'organismo, è possibile utilizzare due diversi metodi: la misurazione della piega cutanea (si misura lo spessore pizzicando la pelle in diversi punti del corpo, procedura che consente di valutare il grasso sottocutaneo); le bilance impedenziometriche (si misura la corrente elettrica attraverso il corpo, la cui resistenza è direttamente collegata al tasso di materia grassa presente nel corpo).Tuttavia, è anche possibile utilizzare una formula empirica ottenuta dall'indice di massa corporea che permetterà di calcolare l'indice di massa grassa (IMG) (attenzione: questa formula è valida solo per le persone di età compresa tra 15 e 50 anni): Attenzione: questa valutazione si applica a tutte le persone adulte, ma non alle donne incinte o che allattano, agli atleti di endurance, alle persone con molta massa muscolare o agli ultracinquantenni.), quindi perderne 15 in un mese è a dir poco un’utopia…Ecco che, però, spunta fuori chi mi dice:, cioè grasso.

Infatti perdere 1 kg di peso, difficilmente equivale a perdere 1 kg di grasso, anzi anche qua direi che è impossibile.Ma prima lascia che ti spieghi che errori non devi commettere. Tutto inizia il giorno in cui ho ricevuto un’email a dir poco sconcertante.Per quanto il conteggio calorico sia ormai superato, in questo caso, vorrei iniziare spiegandoti il tutto con un semplice approccio matematico e la “dinamica” che ti permetterà di comprendere come si giunge a perdere massa grassa in modo corretto. Dimagrire significa diminuire la cosiddetta “massa grassa”, in altre parole il grasso che il nostro corpo accumula, in seguito ad un’errata e/o eccessiva alimentazione, associata a una vita sempre più sedentaria.Non sei particolarmente grasso, ma hai le maniglie dell'amore e delle natiche piuttosto evidenti... Talvolta, questi due elementi vengono espressi in termini di percentuale del peso.È normale avere un po' di grasso: è una riserva di energia per l'organismo. Il grasso è sempre presente nel corpo perché è fisiologico.