Dieta per insufficienza renale gatto

Come dicevamo, in linea generale il gatto è un carnivoro, quindi nella sua dieta quotidiana ha bisogno di almeno il 25-30% di proteine rispetto al conteggio calorico totale.Si può abbinare alla carne lessa o fatta alla piastra una piccolissima quantità di pasta/riso stracotti e una piccola quantità di verdure come carote e zucchine, tutto ben frullato insieme.Anche il pesce è un ottimo alimento per il gatto, a patto che abbiate tolto tutte le lische prime.E quando parlo di proteine, parlo di proteine animali, non vegetali: far diventare il gatto vegetariano è impossibile, ne va della sua salute.I vantaggi dell’alimentazione casalinga sono che parti da materie prime di ottima qualità, a patto di non scegliere gli scarti, mentre gli svantaggi sono che è difficile bilanciare perfettamente la razione ed è più facilmente deperibile.Ovviamente queste proteine non devono essere degli scarti, ma di alto valore biologico e di ottima qualità: per intenderci, le proteine di penne e piume hanno scarso valore biologico rispetto alle proteine della carne.L’alimentazione casalinga del gatto prevede di cucinare giornalmente al gatto della carne, petto di pollo o manzo di solito la prima scelta, a meno che non ci siano particolari problemi di allergie e intolleranze alimentari, nel qual caso potrebbe essere utile cucinare del pesce.E’ vero che, per esempio, nei gatti con insufficienza renale si danno alimenti con ridotto tenore proteico, ma con proteine di altissima qualità.Ovviamente vanno usati i tagli magri dove ci sia carne e non pezzi come il polmone che contengono solo cartilagine.Questo significa che la carne non dovrà mai mancare nella dieta del gatto, ma con delle precisazioni.Oggi andremo a parlare dell’alimentazione del gatto adulto e a studiare una dieta equilibrata.